Chi Siamo

Ursa Maior nasce nel 2002 dalla convergenza dei percorsi di Irene Ros e Briana Zaki, entrambe provenienti dal teatro di ricerca e dalle aule del DAMS.

Negli anni Ursa Maior ha accolto molti altri artisti, con cui ci sono stati scambi artistici e collaborazioni di diversa durata. Dal 2010 Sara Brugnolo, che ama più d’ogni altra cosa Anna Magnani e Totò, è entrata a far parte di Ursa Maior insieme a Elena Cardamone e Vanessa La Farciola, che curano l’organizzazione.

Dal 2002 Ursa Maior ha allestito spettacoli di teatro ragazzi (Hansimel e Brettell – collaborando con il Teatro Ridotto di Lavino di Mezzo (BO); La Città di Sgrunf – collaborando con il Gruppo Alcuni di Treviso; Zampa di Miele; Dalla Terra al Cielo; Ho perso il mio orsacchiotto bianco; La Regina della neve- non ho bisogno di te) e spettacoli di narrazione (Il Fuoco del Radio. Dialoghi con M.me Curie – poi Quella luce blu. La vita di Marie Curie; Mine Haha; Mela; Il Sogno di Rosa – atto unico d’amore per Rosa Luxemburg), cercando di consolidare una propria estetica senza mai abbandonare la ricerca di nuovi linguaggi espressivi, indagando nuovi rapporti tra spazio e parola, tra parola e corpo, rispettando di volta in volta il percorso che cela in sé ogni nuovo testo e pretesto.

Con il gruppo Omnibus, composto da un gruppo di pensionate attive nel quartiere Savena (BO), Ursa Maior ha allestito E venne il tempo in cui filosofia e scienza confusero le idee all’umanità, dal Galileo di Brecht, e Raccontano le storie… dall’Antigone di Sofocle.

Nell’estate 2007 ha realizzato Somnio ergo Sum, rassegna di teatro e musica che punta a riqualificare e valorizzare le aree verdi.

Dal 2010 cura la rassegna “Senza frac nero né cilindro”, contenitore di conferenze e spettacoli sul ruolo della donna, che negli ultimi 2 anni si è svolta presso l’Oratorio S. Filippo Neri (BO).

Negli anni hanno collaborato con Ursa Maior: il Teatro Ridotto di Lavino di Mezzo (BO), il Gruppo Alcuni di Treviso, la Rosa Luxemburg Foundation di Berlino, il Centro delle Donne di Bologna, la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna.

Negli anni Ursa Maior ha ricevuto sostegno dal Comitato Pari Opportunità dell’Università di Padova, dall’Agenzia Nazionale della Comunità Europea, dal Comune di Bologna-Quartiere Savena, dalla Provincia di Bologna, dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, da Coop Adriatica, dall’Istituto di Cultura Italiana di Londra.

Nel maggio 2013 Marcel – primo spettacolo in lingua inglese – ha debuttato come work in progress al Brighton Fringe.